CORONAVIRUS: Ecco come gli operatori EBESSE operano nei luoghi pubblici

Home - Accoglienza Retail - CORONAVIRUS: Ecco come gli operatori EBESSE operano nei luoghi pubblici

Coronavirus: il gruppo EBESSE si mette all’opera

Il coronavirus è partito dalla Cina ma ha raggiunto quasi tutto il mondo. I rischi sanitari sono enormi, abbiamo visto come l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) abbia, giorno dopo giorno, elevato il livello di rischio connesso al coronavirus. Oggi il rischio coronavirus non è più potenziale, purtroppo si è realizzato, colpendo in maniera diretta le due regioni più produttive del nostro Paese: la Lombardia e il Veneto.

Naturalmente si spera che possano rimanere casi isolati. Detto questo, la risposta che il gruppo EBESSE è volto alla prevenzione dei suoi lavoratori e delle persone che frequentano i luoghi pubblici sorvegliati dai nostri operatori. Sicuramente, prima di tutto è necessario non diffondere il panico, la gestione razionale di situazioni di emergenza richiede lucidità e prontezza d’azione.

I nostri operatori attivi nelle zone colpite dal virus

Innanzitutto secondo le norme della regione Lombardia che prevedono la chiusura  delle scuole di ogni ordine e grado e degli asili nido, e sospensione dell’attività didattica delle Università (lezioni, esami, sedute di laurea), di manifestazioni ed eventi e di ogni forma di aggregazione in luogo pubblico o privato, delle gite di istruzione e dei concorsi.

Per quanto riguarda gli operatori EBESSE coinvolti con il pubblico sono stati raccomandati secondo un’informativa del ministero con una circolare che sta facendo il giro delle aziende e delle strutture di servizio per fare chiarezza sul Coronavirus e sulle cautele da mettere in atto da parte dei dipendenti a contatto con il pubblico. 

I nostri dipendenti sono stati invitati a far rispettare quanto segue per le zone presidiate e ad alto affollamento

  • lavarsi frequentemente le mani;
  • porre attenzione all’igiene delle superfici;
  • evitare i contatti stretti e protratti con persone con sintomi simil influenzali;
  • favorire il ricambio d’aria dei luoghi pubblici
  • evitare il panico tra i clienti dei negozi
  • fornire assistenza necessaria a chi ha più bisogno
  • adottare ogni ulteriore misura di prevenzione dettata dal datore di lavoro.

Ricordiamo che il Servizio di Accoglienza degli operatori EBESSE ha avuto negli ultimi anni un incremento notevole visti i risultati in termini di immagine e sopratutto di deterrenza ai furti, e quindi di sicurezza per le persone che frequentano luoghi aperti al pubblico. La nostra esperienza ci dice che tali servizi richiedono personale con un alto livello di formazione e addestramento. Un aspetto impeccabile e buone maniere sono  prerequisiti imprescindibili. Inoltre sono richieste conoscenze giuridiche, ben sviluppate abilità comunicative, comportamento che ispiri fiducia, intuizione, empatia e capacità di affrontare situazioni impreviste.

Share:

Leave A Comment