Sicurezza: il comune di Ravenna chiede l’intervento dell’esercito in città a presidio del territorio

Home - Bodyguard & Security - Sicurezza: il comune di Ravenna chiede l’intervento dell’esercito in città a presidio del territorio

Un vero e proprio bollettino di guerra: per Nicola Tritto, esponente di Forza Italia a Ravenna, la città e il forese sono ormai “sotto attacco” a causa di “spaccate e furti a esercizi, abitazioni e vandalismi ad opere storiche invidiate in tutto il mondo” ed invoca “l’intervento dell’Esercito, a presidio del territorio, vista la mole di reati commessi negli ultimi mesi”.

“Per evitare l’agonia di una città sempre più in difficoltà e sempre più priva di sicurezza – commenta Tritto -, non bastano più né le promesse di telecamere né le dichiarate volontà di intensificare i controlli, ci appelliamo all’amministrazione De Pascale affinchè abbia il coraggio di fare ciò che serve quando non si è in grado di fronteggiare una situazione”.

“Le attuali politiche del ministero dell’Interno sono particolarmente attente – aggiunge Tritto -, di concerto con la Difesa, a rispondere positivamente a simili istanze che provengano da territori in difficoltà. D’altronde nella vicinissima Ferrara l’intervento dell’Esercito ha prodotto ottimi risultati e non si vede perché non potrebbe produrne di altrettanto buoni anche nella nostra città”.

“Quella che proponiamo non è una boutade ma una proposta concreta – conclude -, alla luce della scarsa efficacia degli strumenti di contrasto fino ad oggi adottati”.

Share:

Leave A Comment