Bodyguard Storia

Home - Corsi Security & Bodyguard - Bodyguard Storia

Fin dai tempi di Gesù, il termine è Guardia del Corpo era in uso infatti, nella Bibbia (1Samuele 28) una frase dice testualmente: Bene! Ti faccio per sempre mia Guardia del Corpo, naturalmente è facile immaginare quanti limiti  potesse avere una tale figura in un periodo storico simile da poterle definire tali . Quindi, spostiamoci un po’ più in là con il tempo e chi troviamo? Chi possiamo identificare come i primi veri Bodyguards ? Te lo dico io chi! I SAMURAI?

 

I Samurai sono state senza ombra di dubbio le prime ‘macchine umane’ addestrate esclusivamente alla guerra. Sappi che la parola giapponese (samurai) deriva dal verbo saburau che significa servire o tenersi a lato. Sono proprio queste le cose che deve fare un Bodyguard che si rispetti, servire, perché è proprio di un servizio che si tratta, e tenersi a lato ossia, stare attaccato il più possibile al protetto (più in là vedremo qual è la posizione migliore). La nascita della ‘moderna’ Guardia del Corpo, si è avuta intorno al 1960 circa e più precisamente in Francia, perché? La Francia in quel periodo era guidata dal presidente De Gaulle che in seguito alla concessione dell’indipendenza all’Algeria decise di ritirare le truppe da quel territorio (convito come era di perdere la guerra). A questo, moltissimi oppositori soprattutto tra i militari che non erano d’accordo formarono un organizzazione segreta l’O.A.S. (Organisation Armèe Secrete) che perpetrò  veri e propri atti di terrorismo sia in Francia che in  Algeria  compresi gli attentati alla vita di De Gaulle.

In Italia purtroppo, la legislazione non riconosce i Bodyguards infatti, la tutela delle persone fisiche è prerogativa dello Stato, più avanti quando andremo a parlare della Legislazione, capirai come è possibile lavorare anche nel nostro Paese. Nel decennio compreso tra il 1990 e il 2000 si è avuto anche nel nostro paese, un vero e proprio boom di scuole e quant’altro. A questo proposito è mio dovere dire una verità che ahimè, purtroppo ha screditato nel tempo l’intera categoria. La maggior parte, ripeto la maggior parte (non tutti), dei sedicenti istruttori ha letteralmente venduto fumo. Quello che voglio dire è che c’è molta ignoranza attorno a questo mondo e non basta saper sparare, bisogna saper come sparare. Non basta mettersi vicino al cliente e guardare in giro, bisogna saper dove e come guardare. Potrei farti mille esempi e non basterebbe un capitolo, ma tu che hai un cervello ti chiederai se quello che ti dirò può funzionare o meno, basta provare.

Share:

Leave A Comment